A Cassano appena notificato il decreto di sospensione
27 novembre 2017 Share

A Cassano appena notificato il decreto di sospensione

image_pdfimage_print

Notificato a sindaco, giunta e consiglieri comunali il decreto di sospensione degli organi istituzionali. È proprio ufficiale. A ciò si somma l’ingresso altrettanto ufficiale della triade commissariale intorno alle 13 di stamattina. Commissione composta dal vice Prefetto Mario Muccio in servizio al Ministero dell’Interno nell’ufficio per le attività del commissario per il coordinamento delle iniziative antiracket e antiusura, dal vice Prefetto Roberto Pacchiarotti, che sovraintende e coordina le attività in materia di contenzioso e disciplina del personale di ruolo del Corpo dei Vigili del Fuoco e dalla dottoressa Rita Guida, dirigente per servizi di amministrazione, servizi generali e attività contrattuale.
Dovranno compiere «Mirati accertamenti su possibili forme di condizionamento e/o infiltrazione della criminalità organizzata nella vita amministrativa dell’Ente locale».
Anche i consiglieri comunali di opposizione hanno nelle mani il decreto di sospensione. Anche loro sono sospesi, ma ancora non si sa con quale responsabilità amministrativa.
«Nella relazione – si legge – emergono elementi su collegamenti degli Organi elettivi del comune di Cassano all’Ionio con la criminalità organizzata, nonché forme di condizionamento degli stessi, tali da determinare un’alterazione del procedimento di formazione della volontà degli organi elettivi ed amministrativi e da compromettere il buon andamento e l’imparzialità dell’Amministrazione comunale, con grave pregiudizio dei pubblici servizi e degli interessi generali della collettività amministrativa».
Si evince, inoltre, che: «Ritenuto che ricorrono urgenti motivi, riconducibili all’esigenza di garantire la normale attività amministrativa dell’Ente locale, in considerazione del paventato clima di condizionamento degli Organi elettivi, pregiudizievole per la libera determinazione degli stessi, in ragione dei quali si rende necessario, in via cautelare, sospendere gli organi medesimi dalla carica ricoperta, nonché da ogni altro incarico ad essa connesso».
Pertanto si decreta che: «Il Consiglio comunale, il Sindaco e la Giunta municipale del comune di Cassano all’Ionio sono sospesi, in via cautelare, dalla carica ricoperta e da ogni altro incarico ad essa connesso, in attesa del perfezionamento dell’iter procedimentale del Decreto di scioglimento del Presidente della Repubblica ed al fine di evitare il prodursi di situazioni che possano compromettere il normale svolgimento dell’attività istituzionale dell’Ente e di salvaguardare il mantenimento dell’ordine e della sicurezza pubblica».
Erminia Zuccaro