Mobilitazione per l’Ospedale unico della Sibaritide
18 novembre 2017 Share

Mobilitazione per l’Ospedale unico della Sibaritide

image_pdfimage_print

Il Comitato per la costruzione del nuovo Ospedale della Sibaritide comunica che nella riunione, tenutasi presso la sala riunioni dell’Ospedale di Corigliano venerdì 03/11/2017 ha appreso dal Delegato alla sanità del Presidente della Regione Calabria, on.le Franco Pacenza, che la Ditta concessionaria Tecnis NON COSTRUIRA’ più il nuovo e che ora non si conosce chi eseguirà i lavori né quando questi potranno essere iniziati. Ciò nonostante la data di inizio dei lavori sia stata più volte come certa per gli inizi del mese di ottobre.

La notizia è grave perché allontana la soluzione dei problemi che affliggono i due Ospedali della città di Corigliano-Rossano, che conta più di ottantamila abitanti e di tutto il comprensorio di Sibari ed entroterra e perché si perdono le possibilità di lavoro e occupazione derivanti dall’opera stessa e dai lavori connessi per la viabilità e i collegamenti (strada di collegamento, rotatoria sulla 106, stazione ferroviaria) e per le forniture idriche, elettriche e di gas etc..

Trovano conferma le preoccupazioni espresse dal Comitato e dal Sindacato in passato e che ci avevano più svolto spinto a chiedere riunioni e istituzione di tavoli con la Regione Calabria nel merito.

È necessario ora uno sforzo di mobilitazione unitaria, che veda coinvolti popolazione, Sindaci delle due città in via di fusione, Consiglieri regionali eletti nel territorio e tutte le forze politiche e sociali nei confronti della Regione Calabria affinchè il suo Presidente venga a Corigliano-Rossano per rendersi conto dei problemi e indicare un percorso certo ai fini della realizzazione dell’opera.