COSENZA – TAU, E’ il vero teatro dell’area urbana
14 gennaio 2016 Share

COSENZA – TAU, E’ il vero teatro dell’area urbana

image_pdfimage_print

Manna: Partecipiamo ai progetti del Dams e contaminiamo Rende con le idee dell’Università della Calabria.

Riprese video nel centro storico per il “Calderon” di Pasolini di scena a febbraio nel Teatro auditorium Unical

Il Tau è il vero teatro dell’area urbana. Siamo pronti a partecipare ai progetti del Dams (corso di laurea in Discipline della arti, musica e spettacolo) e ci lasciamo contaminare dalle idee dell’Unical. Un gruppo di lavoro con l’energia e le competenze per cambiare la geografia intellettuale della nostra città. Intanto il centro storico di Rende diventerà un piccolo set. Qui saranno effettuate alcune riprese che saranno parte integrante del “Calderon” di Pasolini per la regia di Francesco Saponaro, uno dei tanti spettacoli di altissimo valore di scena al Teatro auditorium Unical.

E’ questo il leitmotiv dell’intervento del sindaco di Rende, Marcello Manna, in occasione della presentazione della stagione 2015-2016 del Tau, Teatro auditorium dell’Unical, alla presenza del rettore del Campus di Arcavacata, Gino Mirocle Crisci. Alla conferenza stampa erano presenti anche il direttore del dipartimento Studi umanistici, Raffaele Perrelli; il direttore del Cams, coordinatore del Dams e docente dell’Unical, Roberto De Gaetano; il professore associato di Istituzioni di Regia, Bruno Roberti e il direttore artistico del Tau, Fabio Vincenzi.

“Fra me e il Magnifico Rettore Gino Mirocle Crisci – ha sottolineato il primo cittadino – c’è piena sintonia, perché la crescita culturale ed economica di Rende ha bisogno del grande polmone intellettuale dell’Unical. Viaggia in questa direzione anche la riapertura del cinema Santa Chiara, il più antico della Calabria. Contiamo di organizzare la programmazione anche insieme a docenti e studenti del corso di laurea in Dams dell’Università della Calabria.

“Progettare insieme all’Unical – ha aggiunto l’assessore ai Rapporti con l’università, Vincenzo Pezzi – il cammino culturale della nostra comunità è un’azione necessaria nella logica politica dell’esecutivo guidato dal sindaco, Marcello Manna. Un rapporto fruttuoso e destinato a crescere sempre di più. Da parte nostra c’è la precisa volontà di aprire spazi sempre più ampi di collaborazione e condivisione”.