GIUSEPPE-GRAZIANO

Clamoroso in Regione: Graziano fuori dal Consiglio, Gallo vince il ricorso

Gianluca Gallo entra in Regione, il suo primo commento appresa la notizia: «Voglio dirvelo subito, perché ve lo devo. E voglio dirvelo con la foto del momento in cui tutto ebbe inizio, qualche tempo fa: stamattina la Corte d’Appello di Catanzaro ha depositato la sentenza con cui, confermando il giudizio di primo grado, si stabilisce il mio ingresso in Consiglio regionale. È stato necessario attendere quasi tre anni e scomodare la Corte Costituzionale, ma alla fine giustizia è fatta. Io sono felice e pronto a lavorare come sempre, nell’interesse generale. Ma ritengo adesso doveroso ringraziare voi tutti, per essermi stati vicini in questo tempo. Un grazie lo devo alla mia famiglia, in particolare a mia moglie ed ai miei figli, a mia madre, per l’affetto che non mi hanno fatto mancare mai. Un ringraziamento ai miei avvocati, Oreste ed Achille Morcavallo e Francesco Paolo Gallo, mio padre, che davanti ai giudici con capacità, determinazione e passione hanno sostenuto le ragioni di diritto che alla fine hanno trionfato. Si chiude così, finalmente, una brutta pagina per la Calabria, una vicenda nella quale si sono registrate strane intromissioni: ne parlerò nei prossimi giorni. Adesso voglio guardare avanti, al lavoro che attende me, e voi con me, secondo il mandato elettorale ricevuto: opposizione ad un governo regionale inconcludente, costruzione di un’alternativa credibile.
Avanti, allora, riannodando i fili della storia che ci ha visti umili protagonisti per scrivere, con grande dignità, nuove pagine nel futuro della Calabria che vogliamo. Insieme, come da foto. Un abbraccio forte!».

Erminia Zuccaro