Cariati (CS): Recupero della periferia e nuova emigrazione
25 maggio 2016 Share

Cariati (CS): Recupero della periferia e nuova emigrazione

image_pdfimage_print

RECUPERO DELLE PERIFERIE E NUOVA EMIGRAZIONE I TEMI DEGLI INCONTRI DI QUARTIERE

Proseguono senza sosta gli incontri di quartiere del Libero Comitato Cittadino #CariatiPulita, che ha come candidato a sindaco Assunta Scorpiniti. Incontri finalizzati a far conoscere il programma elettorale, ma, soprattutto, all’ascolto dei cittadini che vivono diverse realtà. In seguito agli incontri, le problematiche sono emerse in tutta la loro gravità, soprattutto nelle zone periferiche, marginali sotto l’aspetto dei servizi, della mobilità, della convivenza sociale.

Un punto d’incontro è stata la contrada San Cataldo, i cui abitanti da anni vivono uno stato di abbandono sociale, una sorta di isolamento dovuto alla mancanza di servizi e alla difficoltà di raggiungere il paese, e con la loro sicurezza in continuo rischio per la presenza della pericolosissima SS106 che taglia la frazione in due parti. I candidati di Cariati Pulita si sono impegnati a far sì che queste situazioni possano essere superate a beneficio di tutti i cittadini, innescando una serie di azioni mirate che vanno dal risanamento al decoro dell’area, all’istituzione di un servizio di trasporto, all’inserimento di attività commerciali ed eventi socio-culturali che consentono l’interazione continua con il centro.

Anche giovedì scorso, nella centralissima Piana del Dottore, una zona popolata con palazzi costruiti, per la maggior parte, dalle rimesse degli emigrati, dopo un’attenta riflessione sulle cause che stanno provocando la nuova emigrazione dei cariatesi verso la Germania e il Nord Italia, tra cui una cattiva gestione amministrativa e di possibili risorse, sono stati illustrati i punti-cardine del programma elettorale basato proprio sulla riorganizzazione dell’amministrazione e sull’organizzazione dei servizi, sulle iniziative per favorire opportunità di lavoro e la giustizia sociale. Decoro urbano, gestione comunale dei rifiuti, abbattimento delle barriere architettoniche, servizi sociali efficienti sono solo alcuni dei punti verso i quali Cariati Pulita ha le idee chiare e soluzioni concrete e fattibili.

Il loro percorso programmatico , infatti, tende alla normalizzazione di un paese in cui la carenza di servizi diventa ancora più insostenibile nei periodi di affluenza turistica; per Cariati Pulita un “impegno solenne” che tiene conto delle vocazioni locali e delle possibilità offerte dai finanziamenti regionali, nazionali e comunitari, utili a innescare processi di sviluppo nei vari settori, in rete con l’intero territorio.

Domenica 22 maggio, alle ore 19 nuovo comizio di Cariati Pulita in zona Madonnina, nel cuore del borgo marinaro.

 

 

(Comunicato Stampa)