Tecnologia – YOUTUBE – In arrivo la diretta video in streaming a 360°
19 aprile 2016 Share

Tecnologia – YOUTUBE – In arrivo la diretta video in streaming a 360°

image_pdfimage_print

L’era della ‘disintermediazione’ va avanti colpo su colpo: dal campionato di football della Nfl su Twitter ai Live Video su Facebook, tutti possono diventare protagonisti di un evento in diretta.

Ed ecco che Google annuncia i video in streaming a 360 gradi, con l’audio ‘spaziale’ per i contenuti on demand.

Una novità di cui si parlava da tempo, che presentava delle esigenze tecniche importanti come la banda necessaria. Ma la tecnologia, come si vede, non si ferma a questi dettagli.

Google ha lanciato il supporto video a 360 gradi sulla piattaforma YouTube nel marzo 2015. Oggi arriva lo step successivo: la realtà virtuale e i video a 360 gradi in diretta streaming, con audio spaziale. La novità tiene d’occhio i concerti di musica e gli eventi sportivi, ed è ‘immersiva’ per i live video mentre l’audio spaziale a 360 gradi è disponibile per i contenuti in demand, con tutte le sfumature di profondità, distanza e intensità tipiche di uno show dal vivo. Produrre video a 360 gradi in diretta è una sfida di non poco conto, dato che si tratta di assemblare più video insieme (da diversi punti di osservazione), per rendere l’effetto sferico. Google ha lavorato con diverse società del settore, ad esempio VideoStitch e Two Big Ears, società che si occupano di software compatibili rispettivamente con le dirette streaming a 360° e l’audio spaziale. Sono già presenti su YouTube e altre società lo saranno presto, informano Mountain View: “Metteremo le tecnologie delle dirette streaming a 360° e dell’audio spaziale anche a disposizione di tutte le location di YouTube Space del mondo”.

Qui un esempio di quello che si potrà vedere:

– Football su Twitter

Twitter aveva annunciato ai primi di aprile di aver acquisito i diritti per le trasmissioni in diretta, sulla piattaforma social, del campionato di football della Nfl americana, sport seguito da milioni di persone. La notizia è stata ampiamente analizzata dalla stampa americana, che si è interrogata sulle ricadute di questa scelta sul mercato televisivo, sulla contrattazione dei diritti tv, sul mondo della pubblicità.

– Live Video su Facebook

Direttamente da Facebook, intanto, Mark Zuckerberg in persona ha voluto dare il via alla trasmissione di video in diretta sul suo popolarissimo social network, facendo vedere la sua squadra al lavoro e spiegando la sua grande fiducia del video in diretta come nuova frontiera della comunicazione sulla piattaforma che vanta oltre un miliardo e trecento milioni di utenti. Un tempo appannaggio delle tv, i Live Video sono quindi il nuovo ‘terreno di conquista’ dei social network, che puntano sul pubblico che non lascia mai lo smartphone e quindi, grazie ad un’offerta sempre più articolata, non lascerà più le piattaforme di interazione sociale.

– Per gruppi ristretti o per eventi

Facebook ha abbracciato il Live per tutti gli utenti dal 6 aprile scorso: è possibile utilizzare uno smartphone per trasmettere una diretta pubblica o condivisa solo con una cerchia di amici. Con diverse modalità. Il Live nei gruppi consente di trasmettere solo alle persone che fanno parte di quel Gruppo, mentre per gli Eventi si può trasmettere in diretta un particolare evento. È possibile anche utilizzare gli Eventi per programmare una sessione di Q&A in diretta. Il progetto è iniziato quasi in sordina, ma rappresenta una delle principali strategie di Facebook per i prossimi anni: spingere i media tradizionali a pubblicare video in streaming sul social network grazie a Facebook Live. Il New York Times ha dedicato al tema un articolo, sostenendo che si tratti del progetto sul quale l’amministratore delegato, Mark Zuckerberg, sta investendo più risorse e impegno trattandolo come prioritario.

– Prima i Vip, poi la Tv

L’obiettivo è quello di rendere il social network una piattaforma sulla quale ospitare anche prodotti televisivi, oltre agli eventi live. È stato il quotidiano Usa a anticipare a marzo che nel corso della conferenza degli sviluppatori F8 di San Francisco il gruppo avrebbe annunciato nuove funzioni e collaborazioni per il suo Facebook Live, e così è stato. Menlo Park aveva cominciato a spronare atleti e vip a pubblicare i loro streaming e a parlare con il pubblico che li segue. Tra i media e i personaggi famosi, i Vip che hanno potuto accedere per primi a Facebook Live, il video in diretta è diventato sempre più popolare: il sito di gossip Tmz lo usa quotidianamente e ci sono diversi programmi di cucina che vanno in onda anche sulla piattaforma.

(Comunicato Stampa)