Rossano, Mascaro invita l’allenatore dello Schalke 04 Tommaso Tedesco nella sua città natale
29 novembre 2017 Share

Rossano, Mascaro invita l’allenatore dello Schalke 04 Tommaso Tedesco nella sua città natale

image_pdfimage_print

Passione, sacrificio, ottimismo, merito, formazione, capacità di adattamento e spirito di intraprendenza. Sono, questi, gli ingredienti e le chiavi di lettura della vicenda umana prima ancora che professionale di un nostro giovane concittadino, partito anni fa da Rossano per costruire altrove, insieme alla sua famiglia, un nuovo, virtuoso  percorso di vita e lavorativo. Quella del brillante ingegnere Domenico Tedesco, il più giovane allenatore nella storia della famosa squadra di calcio tedesca dello Schalke 04, rappresenta una di quelle testimonianze preziose da lodare e soprattutto da imitare; uno stimolo per tanti giovani della nostra terra ad osare, a cambiare il corso della propria vita, a stare attenti ed a cogliere tutte le occasioni, reinterpretando e riadattando le proprie esperienze, ciò che si è appreso negli anni e gli stessi obiettivi iniziali.

È quanto dichiara il Sindaco Stefano Mascaro esprimendo a nome suo personale e dell’Amministrazione Comunale i complimenti a Domenico Tedesco ed annunciando, d’intesa con il Presidente del Consiglio Comunale Rosellina Madeo e con l’assessore allo sport Aldo Zagarese, l’intenzione di invitare ufficialmente l’illustre allenatore italo-tedesco di origini rossanesi a trascorrere nella sua terra natia la sua pausa invernale. Vogliamo che incontri i nostri giovani – aggiunge il Primo Cittadino – per i quali non può non essere assunto quale esempio da seguire. Saremo onorati di prestargli la doverosa accoglienza ed il giusto riconoscimento che merita.

Classe 1985, Domenico Tedesco, nasce a Rossano e si trasferisce con la famiglia in Germania quando ha poco più di 2 anni. Precisamente a Esslinger, alle porte di Stoccarda, dove il padre trova  impiego nella stamperia della Esslinger Zeitung. Una laurea in ingegneria industriale, un master in gestione dell’innovazione, primo della classe del corso per allenatori della Federazione calcistica della Germania presso la Hennes-Weisweiler-Akademie. Calcio e non solo. La formazione per Tedesco ha occupato un posto importante. Prima di dedicarsi completamente al ruolo di allenatore ha lavorato anche alla Mercedes. Inizia ad allenare, parallelamente al suo ruolo di giocatore, la F-Jugend dell’ASV Aichwald. Nel 2008, comincia a lavorare come vice-allenatore di Thomas Schneider mentre completa i propri studi nel settore giovanile dello Stoccarda. Passa, poi, all’Hoffenheim.

I miracoli di Tedesco, Der Helige, il Santo. Dopo anni trascorsi ad allenare nelle giovanili, l’8 marzo 2017 viene nominato allenatore in 2.Bundesliga dall’AUE, squadra ormai a un passo dalla retrocessione. Con Tedesco in panchina, la squadra comincia a collezionare una serie di vittorie che le permettono di raggiungere il 14º posto in classifica e di salvarsi.

Il 9 giugno 2017 lo Schalke 04, club di Bundesliga, comunica di aver ingaggiato Tedesco come allenatore per la stagione successiva. Tedesco diviene il più giovane allenatore nella storia del club. Lo Schalke 01 occupa attualmente la terza posizione, unitamente al Monchengladbach, a soli 5 punti dalla capolista Bayern Monaco.

Da 0-4 a 4-4- in casa del Borussia Dortmund. Non si fa che parlare di questo derby in Germania. L’impresa degli undici uomini di Tedesco si è consumata tra il secondo tempo ed i minuti di ripresa. Nell’intervallo l’allenatore italo-tedesco ha saputo spronare i suoi giocatori a fare il meglio. Una rimonta ed un pareggio davvero miracolosi.