Cassano all’Ionio (CS): Visita istituzionale dell’assessore regionale Roberto Musmanno
1 febbraio 2017 Share

Cassano all’Ionio (CS): Visita istituzionale dell’assessore regionale Roberto Musmanno

image_pdfimage_print

Riceviamo e pubblichiamo:

 

Visita istituzionale dell’assessore regionale alle infrastrutture, Roberto Musmanno, al comune di Cassano All’Ionio. Ad accoglierlo, nella sua stanza, con la cordialità che caratterizza i rapporti con le persone e le istituzioni, il sindaco Gianni Papasso, insieme a rappresentanti dell’esecutivo, dell’assise civica e a funzionari dell’ente.

Il primo cittadino, dopo avere espresso parole di ringraziamento sia all’indirizzo dell’autorevole e gradito ospite, sia al presidente Oliverio per l’attenzione che destina alle tematiche del comune di Cassano, è passato alla elencazione di alcune problematiche vecchie e nuove che insistono sul vasto territorio cassanese, partendo dagli alloggi dell’Aterp, sui quali è stato fatto il punto della situazione, anche con la presenza della dottoressa Michela Paese, che sta seguendo la problematica delle occupazioni abusive e di altre questioni, al fine di riportare in tali ambiti la legalità.

Attenzionate, anche le pratiche dei palazzi nobiliari, Pontieri-Gallo, Chidichimo e Oriolo, per il loro completamento e destinazione d’uso. A seguire, la discussione, si è spostata sulle infrastrutture viarie, stradali e ferroviarie, che attraversano il territorio che presentano non poche criticità. Nel suo rappresentare alcune delle questioni che riguardano il territorio, il sindaco Papasso, non ha mancato di parlare di Marina di Sibari e degli interventi che necessita la rinomata località turistica.

Su questo problema e su quello del recupero strutturale della Torre di Milone, tutelata dalla Sovrintendenza, il primo cittadino ha invitato il rappresentante del governo calabrese a reperire risorse economiche per intervenire.

Tra il pacchetto di tematiche portate all’attenzione dell’assessore Musmanno, anche la richiesta di finanziamento per la realizzazione della strada di collegamento veloce Sibari-Polino, che interessa quattro comuni: Cassano, Civita, Frascineto e Castrovillari. Un intervento strutturale interessante, ha replicato Musmanno, che per poter essere concretizzato deve essere previsto nel piano regionale dei trasporti.  Replicando alle sollecitazioni del sindaco Papasso, il rappresentante del governo regionale, ha comunicato buone notizie circa la realizzazione della SS. 106 da parte dell’Anas, relativamente allo sblocco della situazione del 3° Megalotto. Mentre per quanto riguarda lo svincolo per Cassano, di cui devono essere realizzate le relative rampo di accesso, la questione è stata rinviata alla fase esecutiva dei lavori.

Tra le altre comunicazioni positive riferite dall’assessore Musmanno, anche la soluzione dei passaggi a livello di Sibari, sulla linea jonica, previsti nell’Accordo di Programma Stato-RFI, al quale la Regione sta collaborando. Per la ristrutturazione dell’intera linea jonica, ha aggiunto, sono previsti 307 Milioni di euro, finanziati dal CIPE. Il sindaco, ha solecitato, inoltre, anche l’allargamento dei cavalcavia di Lattughelle e di Fuscolara.

Su Marina di Sibari, Musmanno, ha ssicurato che farà una ricognizione per individuare risorse disponibili per intervenire su un sito che rappresenta, dal punto di vista turistico riveste una importanza strategica non solo per Cassano ma per l’intera Calabria. Sollecitato, infine, sulla pratica dell’Aeroporto della Sibaritide, l’assessore Musmanno, manifestando concretezza e serietà, ha parlato di priorità assegnata alle situazioni in itinere che investono gli scali di Crotone e di Reggio Calabria.

Nel frattempo, ha aggiunto, si sta lavorando per velocizzare i collegamenti ferroviari con Crotone e con Paola. Il sindaco Papasso, ha, infine, rivolto parole di ringraziamento all’assessore Musmanno, apprezzandone la sobrietà e l’attenzione dimostrata verso i problemi di Cassano, dicendsosi certo che gli impegni assunti saranno tradotti in atti a azioni concrete.

 

Mimmo Petroni