Vendola a Rossano per sostenere Angelo Broccolo
1 marzo 2018 Share

Vendola a Rossano per sostenere Angelo Broccolo

image_pdfimage_print

Si è conclusa ieri presso un noto Hotel di Rossano scalo gremito in ogni suo posto nonostante le avverse condizioni metereologiche la giornata calabrese di Nichi Vendola già Governatore della Regione Puglia in appoggio ai candidati di Liberi e Uguali, la formaizone politica guidata dal Presidente del Senato e già presidente dela commissione antimafia Pietro Grasso. Nichi Vendola, Per la prima volta del 1987 non candidato, come da lui stesso ha affermato, ha comunque voluto essere presente in terra calabra per dare il ccontibuto a quella che sembra essere  gni giorno di più la ricostruzione di una forz apopolare di sinsitra nello scenario politico nazionale. Tre le iniziative tenutesi. La prima presso la sala stampa dell’ Unical dal tema: “Lavoro, Università, Mezzogiorno con gli interventi di  Enrico Miceli, studente di Giurisprudenza e presidente di Udu-Cosenza, e Walter Nocito, docente di Diritto Pubblico, più quelli dei capilista alla Camera e Senato Nico Stumpo e Angelo Broccolo. Ricordiamo come Liberi e Uguali sia l’unica forza politica che ha messo al centro del dibattito l’Università con la proposta di rendere possibile a tutti frequentarla e rpendere un titolo di studio. Per i molti non per i pochi, proprio come afferma lo slogan di Leu.

La seconda a Castrovillari  dal tema “Per una nuova proposta per la calabria e per l’ Italia” con gli interventi di Vincenzo VICECONTE – Coordinamento LeU Castrovillari; Lorena MARTUFI – Esperta Comunicazione e Beni Culturali; Raffaella FORTUNATO – Candidata Collegio Camera di Castrovillari , di  Angelo BROCCOLO – Capolista Senato Calabria e  Nico STUMPO – Capolista Camera Calabria.

L’ ultima per l’appunto a Rossano, nella neonata nuova città della calabria Corigliano-Rossano, il più grande esperimento di fusione che vi sia mai stato con l’introduzione di Alberto laise e gli interventi per l’appunto oltre dello stesso Vendola, anche quì di Stumpo e Broccolo.

Stumpo ribadisce che questo progetto il 5 marzo ha la necessità di diventare partito, perchè è il nostro popolo che ce lo chiede

Broccolo è chiaro: Mai col Pd, no ai governi di inciucio. Chiede ai ragazzi dell’ Unical, così come ai cittadini della cittadina del pollino e della sua comunità Corigliano-Rossano di ribellarsi e riprendere in mano il loro futuro. Pone l’attenzione sull’importanza della rappresentanza territoriale ricordando quanto ci è stato tolto e che è necessario riconquistare. E da come esempio da guardare la Puglia di Vendola

Gli interventi di Vendola rimangono sempre dei “Comizi d’ Amore” come ricorda lo stesso Broccolo. Vendola propone di rifondare un vocabolario “critico” della sinistra e riprendersi la parola “libertà” così a lungo espropriata, insieme al principio di uguaglianza costituzionalmente garantito da unire alla parola “uguaglianza”, motto della Rivoluzione francese. Dotte le sue citazioni, un vero piacere continuare ad ascoltaro per decine di minuti, basta vedere gli sguardi concentrati delle persone.

L’incontro si conclude con un appello dell’ex governatore e leader della sinistra Vendola per un voto a favore di quello che ritiene l’unico argine alle destre, al razzismo e alle recrudescenze fasciste, quindi a Liberi e Uguali, qui, in questo sud, in questa Calabria eminentemente rappresentato dal capolista al Senato Angelo Broccolo, vero rappresentante di una sinistra che non vuole lasciare nessuno indietro e forse unico degno rappresentante di un territorio troppo spesso tradito.