lavori pubblici

Crosia (CS): Lavori pubblici, nuovi marciapiedi su Via Nazionale

Riceviamo e pubblichiamo:

 

L’Amministrazione Russo intercetta 61mila euro dal fondo di riserva regionale

 

Sessantuno mila euro per la riqualificazione di Via Nazionale a Mirto. L’Amministrazione comunale a guida Russo riesce ad intercettare un finanziamento regionale dal fondo di riserva per la realizzazione ed il completamento dei marciapiedi nell’area commerciale cittadina. Un progetto atteso da anni che andrà ad eliminare definitivamente una bruttura urbanistica lungo la principale arteria cittadina. Maggiore sicurezza per i pedoni proprio in quel tratto, attraversato dalla Statale 106, dove negli anni scorsi si sono verificati degli incidenti mortali.

 

È quanto fa sapere l’assessore ai Lavori Pubblici Saverio Capristo che ha seguito l’iter amministrativo del progetto e che di recente ha ottenuto l’ok da parte del competente Dipartimento della Regione Calabria.

 

Si tratta di un piccolo intervento – dichiara l’assessore Capristo – ma che andrà a restituire decoro urbanistico ed una maggiore sicurezza su un tratto di strada altamente trafficato. Soprattutto in una zona, quella compresa tra la stazione di rifornimento Api e l’intersezione con il sottopassaggio ferroviario di Pantano, dove, a causa della mancanza di un uniforme e lineare passaggio pedonale, di recente si sono verificati anche alcuni incidenti mortali. Grazie a questo finanziamento extrabilancio, l’ennesimo intercettato dall’Amministrazione comunale a guida Russo, potremo così completare – conclude – il corpo marciapiedi sull’intero tratto urbano di via Nazionale.

 

Il progetto di riqualificazione urbanistica dei passaggi pedonali lato strada, lungo la corsia della Statale 106 direzione Cariati-Rossano, si è reso necessario per ripristinare le condizioni strutturali delle scomode e pericolose passerelle in cemento spesso interrotte dalle numerose rampe d’accesso ai piani interrati dei fabbricati prospicienti. Attraverso l’intervento si andrà alivellare, risistemare e piastrellare l’area pedonale, andando ad eliminare le numerose ed evidenti barriere architettoniche presenti.

© Cmp Agency