Rende (CS): Si suicida 20enne di Cariati dopo un litigio con un coetaneo di Rossano
3 maggio 2016 Share

Rende (CS): Si suicida 20enne di Cariati dopo un litigio con un coetaneo di Rossano

image_pdfimage_print

Avrebbe accoltellato il proprio coinquilino e poi si è ucciso lanciandosi dal balcone.

Si tratta di un ventenne di Cariati (CS), Marco Santoro.

È successo ieri pomeriggio intorno alle 16:00 in una palazzina di via Boccioni, a Quattromiglia di Rende, a pochi chilometri dallo svincolo autostradale di Cosenza nord. C’è un litigio tra due giovani (entrambi studenti universitari) – è la prima ricostruzione fatta dagli investigatori – e, al termine di una colluttazione, uno dei ragazzi accoltella l’altro.

Dopo questo gesto – la dinamica è ancora tutta da chiarire – il ventenne si sarebbe lanciato dal quarto piano dell’edificio, perdendo la vita poco dopo.

L’altro ragazzo, che è di Rossano (CS), invece, sarebbe riuscito – nonostante le ferite riportate – a uscire dal palazzo e chiedere aiuto alle persone presenti in un bar che si trova nei pressi.

Il giovane è stato trasportato in codice rosso al pronto soccorso dell’ospedale dell’Annunziata.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Rende con i colleghi del Nucleo operativo di Cosenza che stanno cercando di ricostruire quanto accaduto.

Le indagini sono coordinate dal procuratore aggiunto Marisa Manzini e dal pm di turno Antonio Bruno Tridico. In queste ore gli inquirenti stanno ascoltando i testimoni, parenti e conoscenti dei due giovani.

Il pm dovrebbe sentire anche il ragazzo ferito ma i medici, al momento, dicono che le condizioni di salute non lo consentono.

Ma il giovane non sarebbe in pericolo di vita.

Gli investigatori stanno cercando di capire quali fossero stati i motivi della lite tra i due.

 

(fonte: rossanocalabro.it)