Vibo Valentia: Prosegue la staffetta di sensibilizzazione alla consapevolezza dell’Autismo grazie all’iniziativa “io autentico”
18 aprile 2016 Share

Vibo Valentia: Prosegue la staffetta di sensibilizzazione alla consapevolezza dell’Autismo grazie all’iniziativa “io autentico”

image_pdfimage_print

A Olbia è partita qualche giorno prima del 2 Aprile 2016, Giornata mondiale della consapevolezza dell’Autismo, su iniziativa del Comune del capoluogo gallurese e dell’Associazione Sensibilmente Onlus.  A Vibo Valentia prosegue a partire dal 18 Aprile grazie al lavoro di tante “facce comuni” coinvolte da “io autentico – Associazione di Famiglie ed Amici di Persone con Disturbi dello Spettro dell’Autismo”.

Si chiama #IO LO SO. È la campagna di sensibilizzazione alla consapevolezza dell’autismo fatta dai testimonials di ogni giorno, le facce comuni che le famiglie e le persone con autismo incontrano, frequentano, o semplicemente incrociano, nella vita quotidiana.

Daniele, istruttore sportivo; Rita, Caterina, Lucia, Ester, Luana, Rosetta, Antonella e Cassandra, maestre; Barbara, Alessandro, Miriana, Gianluca, semplici amici o conoscenti di persone con autismo o di loro familiari. Vivono l’autismo con assoluta normalità e disponibilità ad una naturale inclusione nelle faccende e nelle necessità di ogni giorno. Ciò che è identificato come un limite per le persone autistiche diviene quindi una potenzialità, l’opportunità di crescita sociale. Per loro, per noi, per ognuno.

Tutti quelli coinvolti sono volti di persone comuni, calabresi, che hanno scelto di metterci la faccia e testimoniare un coraggio così naturale, una sensibilità così tanto normale che insegnano che l’Autismo deve essere vissuto dalla società con la dignità che queste persone meritano di avere, a prescindere.

Ognuno di loro ha un messaggio, non speciale, non iperbolico. Semplicemente normale.

In tempo di #IOSONOGIULIO e di palesi o tacite esclusioni e discriminazioni delle persone autistiche (e delle loro famiglie) la campagna #IO LO SO insegna proprio la normalità come “arma sociale” da utilizzare per risolvere le distanze con la neurodiversità.

L’intuizione del Comune di Olbia e di Sensibilmente Onlus è stata così illuminante che l’Associazione “io autentico” non ha esitato nel proporre l’estensione della campagna di sensibilizzazione anche a Vibo Valentia e alla Calabria.

“Io autentico” deve ringraziare il Sindaco di Olbia, On. Giovanni Maria Enrico Giovannelli che, in tempi record, ha concesso il patrocinio del comune sardo all’estensione della campagna #IO LO SO anche in Calabria. Un ringraziamento particolare va inoltre a Veronica Asara, Presidente di Sensibilmente Onlus che, in rappresentanza degli amici sardi, ha concesso la massima disponibilità dell’Associazione con cui “io autentico” ha ormai stabilito un rapporto di preziosa collaborazione.

L’Autismo è l’ultima disabilità che necessita ancora, purtroppo, di essere sdoganata. È una disabilità che fa ancora paura alla società. Per tale motivo viene sempre più emarginata nella legislazione nazionale e locale, nella realizzazione di  concreti progetti educativi ed abilitativi per l’età evolutiva, secondo le necessità delle famiglie. Si preferisce, ancora oggi, piuttosto, seguire schemi educativi ed abilitativi standardizzati ed emarginanti per le persone con autismo e per tutte le persone più a loro legate.

Le persone con autismo non meritano di subire diritti negati e limitazioni della libertà di espressione e di sviluppo nel corso dell’educazione scolastica e della vita lavorativa (che pure necessitano di percorrere). Quando succede, si tratta ancora di eccezioni. Soprattutto in Calabria.

La spinta viene dal basso con #IO LO SO, l’hashtag della campagna fatta dalla società comune, quella che lavora (e che non lavora) con gli autistici e le loro famiglie, quella che vive l’Autismo come un modo di essere, quella che non ne ha paura, quella che include.

#IO LO SO è l’hashtag che meglio si abbina a #2apriletuttolanno, motto di “io autentico”.

“Io autentico”, dal 18 Aprile, ha lanciato la campagna su manifesti 6×3 mt a Vibo Valentia con queste belle facce della società calabrese, che devono essere ringraziate. La campagna si estenderà poi in Calabria per tutto il mese di Maggio all’interno dei centri commerciali e nelle principali città della regione.

“io autentico” desidera lanciare una sfida ai Comuni calabresi: copiare la buona azione del Comune di Olbia ed offrire il proprio patrocinio per massimizzare l’estensione della campagna #IO LO SO in tutte le zone della Calabria, anche quelle più distanti dai grandi centri.

L’iniziativa #IO LO SO rappresenta la naturale prosecuzione di quella lanciata qualche settimana fa da “io autentico”, con la distribuzione, nelle scuole primarie, negli oratori e nei centri sportivi della Provincia, di “Paolo secondo me” un libro scritto da una persona autistica (Simone Knowing Simon S.) che contiene 12 piccoli consigli per vivere bene la scuola elementare con bambini nello spettro autistico, la cui stampa è stata finanziata da RI. Trans srl e da Prevarin srl, aziende calabresi che hanno scelto di investire nel sociale.

L’inclusione sociale promossa da “io autentico” a Vibo Valentia e in Calabria proseguirà inoltre con i Flash Mob (il primo si è tenuto proprio il 2 Aprile al Parco Urbano Salvatore Gaglioti) e la collaborazione con altre Associazioni locali come la fattoria didattica “La Goccia”.

 

Il Direttivo

Enrico Mignolo

Francesca Iorfida

Antonio Mazzeo

Gabriella Antonaci

Davide Di Rito

Patrizia Stramondinoli

Maria Chiara Grillo

 

(Comunicato Stampa)