Soverato (CZ): In arrivo la manifestazione “MetabolicaMente”
10 maggio 2016 Share

Soverato (CZ): In arrivo la manifestazione “MetabolicaMente”

image_pdfimage_print

Una due giorni interamente dedicata alla salute per sensibilizzare la cittadinanza alle buone pratiche alimentari e far crescere la consapevolezza del benessere: Soverato si prepara ad abbracciare “MetabolicaMente”, l’iniziativa organizzata da Casa di Don Bosco in collaborazione con Fondazione Marincola Politi, Coldiretti Calabria ed Epaca in programma i prossimi 15 e 16 maggio.

Al centro dell’attenzione verranno posti i disturbi alimentari.

Come evidenziato da diversi studi scientifici, infatti, valori anche solo leggermente elevanti di glicemia, di pressione arteriosa, di trigliceridi, di colesterolo, unitamente ad un girovita generoso aumentano esponenzialmente il rischio di infarto, ictus e diabete.

 

Difendersi è possibile attraverso una dieta equilibrata e con uno screening per queste patologie.

 

La manifestazione si snoderà per questo in due tappe: la prima avrà luogo alle ore 9.00 in Piazza Maria Ausiliatrice e vedrà i ranghi di Coldiretti Calabria attivamente impegnati in “Salute in Piazza – Il mercato di Campagna Amica” con stand di prodotti naturali a chilometro zero, ideali per una dieta sana ed equilibrata; successivamente, dalle ore 15.00 alle ore 18.00, previa prenotazione, tutti i cittadini
avranno la possibilità di sottoporsi a screening gratuiti presso il Centro Medico Polispecialistico Casa di Don Bosco (Via G. Verdi, 5 – Soverato) confrontandosi con medici ed esperti del settore.

L’attività di screening proseguirà anche il giorno successivo, dalle 15.00 alle 18.00, per consentire a tutti i cittadini che avranno prenotato le visite gratuite di poterle effettuare con calma all’interno della struttura.

Per Antonio Domenico Marincola, presidente di Casa Don Bosco

«si tratta di una manifestazione di assoluto interesse sociale che testimonia il continuo impegno del nostro Centro Medico nei confronti del territorio e dei cittadini. La salute è un diritto di tutti e il benessere non può che costruirsi attraverso un’intensa attività di informazione sulle best-practices e sul continuo screening medico. La nostra struttura, collegata in rete con tanti professionisti dell’ambito medico, può colmare le falle di un sistema sanitario pubblico spesso disattento ai bisogni del cittadino trasformandoradicalmente il rapporto tra medico e paziente».

 

(Comunicato Stampa)