Rossano: reddito inclusione, opportunità per le famiglie
5 dicembre 2017 Share

Rossano: reddito inclusione, opportunità per le famiglie

image_pdfimage_print

Contrasto al fenomeno della povertà ed iniziative utili a favorire l’inclusione sociale, fino a 188 EURO per chi vive da solo; 485 euro al mese per un nucleo familiare composto da 5 persone. L’importo potrebbe essere maggiorato del 10% con l’approvazione della Legge di Bilancio che prevede, inoltre, altre modifiche importanti: da gennaio 2018 tutti i disoccupati ultra 55enni potranno farne richiesta e, a decorrere dal 1° luglio, la misura diventerà a tutti gli effetti universale. REI – Reddito di Inclusione, anche a Rossano è possibile richiederlo.

È quanto fa sapere l’assessore alle politiche sociali Angela Stella che invita a cogliere l’opportunità offerta dalla misura di contrasto alla povertà e, se in possesso di requisiti, a candidarsi. Le domande dovranno essere depositate presso lo sportello appositamente istituito presso l’Ufficio Servizi Sociali, al numero civico 13  di via S. Nilo, nel centro storico.

Oltre al beneficio economico, erogato mensilmente attraverso una carta di pagamento elettronica (Carta REI), il REI prevede anche un progetto personalizzato di attivazione e di inclusione sociale e lavorativa volto al superamento della condizione di povertà.

Chi può fare domanda? Il richiedente deve essere congiuntamente, cittadino dell’Unione o suo familiare, titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, ovvero cittadino di paesi terzi in possesso del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo; residente in Italia, in via continuativa, da almeno due anni al momento della presentazione della domanda. Il nucleo familiare deve trovarsi in almeno una delle seguenti condizioni:presenza di un minorenne; presenza di una persona con disabilità e di almeno un suo genitore o un suo tutore; presenza di una donna in stato di gravidanza accertata; presenza di un componente che abbia compiuto 55 anni con specifici requisiti di disoccupazione.

L’Iter. Il Comune raccoglie la domanda, verifica i requisiti di cittadinanza e residenza e la invia all’Inps entro 15 giorni lavorativi dalla ricezione. L’Inps, entro i successivi 5 giorni, verifica il possesso dei 5 requisiti e, in caso di esito positivo, riconosce il beneficio e invia a Poste Italiane la disposizione di accredito.Poste emette la Carta REI e tramite lettera invita il beneficiario a recarsi presso qualunque ufficio postale abilitato al servizio per il ritiro. Il beneficio economico viene versato mensilmente su una carta di pagamento elettronica (Carta REI). Completamente gratuita, funziona come una normale carta di pagamento elettronica con la differenza che, anziché essere caricata dal titolare della carta, è alimentata direttamente dallo Stato. La carta deve essere usata solo dal titolare e permette diprelevare contante entro un limite mensile di 240 euro, al costo del servizio; fare acquisti tramite POS in tutti i supermercati, negozi alimentari, farmacie e parafarmacie abilitati; pagare le bollette elettriche e del gas presso gli uffici postali; avere uno sconto del 5% sugli acquisti nei negozi e nelle farmacie convenzionate, con l’eccezione degli acquisti di farmaci e del pagamento di ticket.