Rossano: i Figli della Luna, raccolta alimentare per i più poveri
28 novembre 2017 Share

Rossano: i Figli della Luna, raccolta alimentare per i più poveri

image_pdfimage_print

Colletta alimentare 2017, Rossano ha dimostrato ancora una volta di essere una città sensibile e solidale. Pasta, pelati, biscotti, olio, scatolette di tonno, legumi e buste di latte in quantità. Carrelli della spesa stracolmi di alimenti di prima necessità per i meno fortunati.

Ad esprimere soddisfazione per il riscontro ottenuto dalla comunità è Lorenzo Notaristefano, presidente della Cooperativa sociale i Figli della Luna, affidataria e referente del servizio del banco alimentare attraverso il quale contribuisce ad alleviare il disagio di ben 350 persone su tutto il territorio.

La colletta alimentare si tiene ogni anno, da 20 anni, l’ultimo sabato di novembre. È così che soci e collaboratori del sodalizio si sono dati appuntamento lo scorso 25 novembre fuori dai principali supermercati di Rossano per raccogliere gli alimenti di prima necessità da destinare ai più poveri. Il cibo è stato trasferito alla sede nazionale del Banco Alimentare per poi essere smistato a seconda delle necessità.

Work-experience. Continua con successo la collaborazione tra Il Sorriso ed il bar Capani. – In vista delle festività e per tutto il periodo di Natale sarà possibile prenotare il panettone artigianale con gelato al babà e pistacchio, ricoperto di Nutella e granella, decorato ed impreziosito dai manufatti realizzati dai ragazzi che frequentano il Centro diurno coordinato da Luciana Antoniotti.  Alberelli e casette di pannolenci, cuori, stelle e omini di pan di zenzero in feltro e ciuffi di lana come sciarpette di piccoli pupazzi di neve, tra gli immancabili simboli del Natale. Da appendere all’albero o utili per decorare la casa a festa. – Parte del ricavato sarà devoluto a i Figli della Luna per le numerose e prossime iniziative sociali in programma.