Rossano (CS) – UN DUO ROSA CON FLAUTO E PIANOFORTE PER IL DECIMO CONCERTO DE LA XI^ STAGIONE DE LA CITTA’ DELLA MUSICA
18 febbraio 2016 Share

Rossano (CS) – UN DUO ROSA CON FLAUTO E PIANOFORTE PER IL DECIMO CONCERTO DE LA XI^ STAGIONE DE LA CITTA’ DELLA MUSICA

image_pdfimage_print

Sabato 20 Febbraio, ore 19.15,  Sala Concerti del Centro Studi Musicali G. Verdi a Rossano

Prosegue a suon di note, di musicisti di grande fama e concerti di altissimo spessore culturale,  la XI^ stagione concertistica de “La Città della Musica”, diretta ed ideata dal M° Giuseppe CAMPANA.La rassegna musicale, organizzata dal Centro Studi Musicali “G. Verdi” di Rossano in collaborazione con la Pro Loco Rossano “La Bizantina”, con la partnership del periodico “LA VOCE”, la Mondadori bookstore di Rossano, la prestigiosa azienda Gallo di Corigliano, metterà in scena sabato 20 Febbraio, alle ore 19,15, presso la sala concerti del Centro Studi Musicali G. Verdi di Rossano, il nono appuntamento dell’apprezzatissima kermesse musicale della sibaritide.

Ad esibirsi con un ricco programma, Il duo rosa Daniela TROIANI e Tatiana MALGUINÀ (flauto e pianoforte). Daniela Troiani deve il suo percorso musicale principalmente ai maestri Adolfo Longo, Angelo Persichilli, Riccardo Brengola e Maxence Larrieu.

Ha collaborato con le maggiori associazioni concertistiche italiane e con numerose orchestre, tra le quali l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, l’Opera di Roma, il San Carlo di Napoli, la Filarmonica Marchigiana; è stata primo flauto dell’Orchestra Sinfonica di San Remo.

Interessata soprattutto al repertorio cameristico, ha festeggiato nel 2014 venticinque anni di sodalizio artistico con il pianista Giuseppe Maiorca e nel 2015 con il chitarrista Antonio De Rose. E’ stata tra le fondatrici del Concentus Romae, ensemble dedito principalmente alla divulgazione del repertorio barocco al femminile, col quale ha condiviso oltre due lustri di attività. Collabora inoltre con numerosi altri suoi colleghi di percorso nel Conservatorio di Cosenza, dove insegna dal 1985.

Ha inciso per le Edizioni: Bèrben, III Millennio, Nuova Era, Paoline, Fonè.  Spaziando dal Barocco (Prima mondiale, Isabella Leonarda Op.16) al Contemporaneo, accostandosi al Biedermeier, fino a musiche originali Jazz e dei nostri giorni, principalmente rivolte a compositori italiani meno noti al grande pubblico internazionale.

Ha svolto tournée in India, Polonia, Ungheria, Brasile, Gran Bretagna, Canada e USA. Grazie all’entusiasmante esperienza Erasmus, ha visitato finora i Conservatori e le Università di Istanbul, Granada, Dublino, Riga, Cracovia e Izmir.

Ha ricevuto lusinghieri consensi da musicisti di chiara fama come John Duarte, Mario Gangi, Alain Marion e Peter Lukas Graf. Recensioni ed articoli, sui CD e l’attività professionale, sono su riviste specializzate e quotidiani quali: Amadeus, Guitart, Syrinx, Falaut, Prove Aperte, Classical Guitar, Musica Jazz, Musica di Repubblica, Fiati, il Fronimo, Tempo, Messaggero, Il Quotidiano, etc.

Ha collaborato con le migliori riviste specializzate. Già consulente artistico-musicale per il C.A.M.S.- Centro Arti Musica e Spettacolo dell’Università della Calabria, è stata co-ideatrice delle rassegne “Festivart”, ImprovviseAzioni ed arTau, dal 2008.

Fa parte di giurie di concorsi nazionali e internazionali; tiene corsi di perfezionamento per il suo strumento e di musica d’insieme con il flauto, in Italia e all’estero.

Tatiana Malguina ha studiato con G. Bolkhovitinova, L. Kantorovsky, N. Benditsky e si è diplomata in pianoforte presso il Conservatorio “L. V. Sobinoff” di Saratov (Federazione Russa) e presso il Conservatorio “Stanislao Giacomantonio” di Cosenza, con dieci e lode.

Ha tenuto concerti solistici e di musica da camera in Italia, Federazione Russa, Turchia e Portogallo.

Di particolare rilievo e soddisfazione nella sua carriera, è stata la serie di concerti-conferenze, che ha dato in qualità di solista e con la collaborazione della Dott.ssa Alexandra Perpétuo, dedicati al compositore portoghese Carlos Seixas, contemporaneo e amico di Domenico Scarlatti, e alle di lui importanti sonate, conclusi con un concerto di gala nella città natale del compositore, Coimbra e con la consegna da parte delle autorità conimbricensi della medaglia commemorativa, dedicata al più grande dei compositori portoghesi del 700.

Ha, inoltre, collaborato con il violinista Grigory Spector con il quale ha interpretato in numerosi concerti, oltre che il repertorio tradizionale per violino e pianoforte, opere rilevanti del compositore brasiliano Hector Villa-Lobos e del compositore portoghese Domingos Bontempo.

Da più di 17 anni, suona in duo con il pianista Rodolfo Rubino.

Nel 2006, anniversario di W. A. Mozart, sempre con Rodolfo Rubino, ne ha interpretato le tre sonate a quattro mani e la grande sonata per due pianoforti in diversi concerti ed è stata invitata al Festivais de Outono de Aveiro, quell’anno dedicato al compositore austriaco e nel mese di marzo del ha eseguito musiche di Francesco Cilèa e Marco Enrico Bossi nel Festival de Primavera di Vila Praia de Âncora.

Nel 2010 è stato pubblicato, per The Writer Edition, un suo libro per i giovanissimi pianistici, dal titolo Doremio.

Ha insegnato pianoforte in Russia nel Liceo Musicale di Rizayn e in Portogallo, presso i conservatori di Ponta Delgada, Coimbra, Figueira da Foz e Aveiro. Dal 2012 fino al 2014 ha esercitato la funzione di direttore artistico della Scuola Civica di Mendicino.

Nel 2011, nel 2013 e nell’attuale anno accademico è stata ed è assistente-collaboratore all’insegnamento, all’interno del corso di pianoforte del Conservatorio Stanislao Giacomantonio di Cosenza.

Molti suoi giovani alunni si sono affermati in concorsi nazionali pianistici.

Ha fatto parte della giuria di concorsi nazionali e internazionali di pianoforte.

La partecipazione al concerto è gratuita. Gli amanti della buona musica sono invitati a partecipare

Comunicato Stampa