Corigliano: premio nazionale Valente, boom di adesioni
8 dicembre 2017 Share

Corigliano: premio nazionale Valente, boom di adesioni

image_pdfimage_print

Sono oltre 80, tra la sezione grafico-pittorica e quella letteraria, gli elaborati presentati dalle scuole di tutto il Sud Italia che hanno aderito al concorso indetto nell’ambito del sempre più prestigioso premio nazionale Vincenzo Valente. Un’iniziativa destinata evidentemente a crescere da tutti i punti di vista e che riscuote ormai una meritata eco interregionale. Uno di quegli eventi culturali di qualità che, insieme al Teatro e con la figura di Aroldo Tieri, continuano a portare il nome di Corigliano in tutta Italia. È, questa, la via maestra sulla quale l’Amministrazione Comunale continuerà ad investire accogliendo, sostenendo e facendo propria la ricca offerta del vivace mondo dell’associazionismo culturale e sociale cittadino e territoriale. È quanto dichiara il Sindaco Giuseppe Geraci ribadendo l’importanza del confermato coinvolgimento delle scuole per far conoscere e promuovere storia e cultura locale. 1917-2017. – Quest’anno il premio nazionale Vincenzo Valente sarà ancora più importante, attesa la ricorrenza del centenario della Piedigrotta Vincenzo Valente. Questa terza edizione promossa dall’Amministrazione Comunale e fortemente voluta dall’assessore alla cultura Tommaso Mingrone, in sinergia con il Centro di Valorizzazione Vincenzo Valente guidato dalla Presidente Liliana Misurelli, con l’associazione White Castle coordinata da Costantino Argentino, con il Circolo della stampa Pollino Sibaritide rappresentata da Ernesto Paura e patrocinata dalla Regione Calabria, è dedicata a Luigi De Bartolo. Il direttore artistico è Piergiorgio Garasto. Vincenzo Valente – I giovani alla riscoperta delle radici e dei valori fondamentali dell’identità culturale nazionale. È, questo, il titolo della due giorni dedicata al celebre compositore e paroliere di origini coriglianesi. Giovedì 14 alle ore 17 nella Cornice del Castello Ducale avverrà la cerimonia di premiazione dei vincitori del concorso per le scuole secondarie di primo e secondo grado. Seguirà l’esibizione La canzone, il maestro Valente, i numeri undici. Sabato 16 Dicembre, alle ore19, dopo i saluti del Sindaco Giuseppe Geraci, dell’assessore alla cultura Tommaso Mingrone e della presidente del Centro Valorizzazione Vincenzo Valente Liliana Misurelli si terrà il concerto Piedigrotta Vincenzo Valente1917…Un secolo dopo. – Si esibiranno Gianni Lamagna e Gianni Aversano, alla chitarra Maurizio Pica che ha curato anche gli arrangiamenti, al mandolino Michele De Martino, al clarinetto Giuseppe Carannate, alla fisarmonica Giosi Cincotti, al contrabbasso Michele De Canto. La voce narrante sarà Raffaele Di Mauro. Condurrà la serata Katja Genova. Spartiti, fascicoli delle Piedigrotte, operette, cartoni musicali, giornali, incisioni discografiche, copertine d’autore. Fino a venerdì 22 Dicembre sarà visitabile, inoltre, la mostra documentale Vincenzo Valente tratta dalla collezione privata di Liliana Misurelli. Insieme al materiale d’epoca delle più importanti case editrici come Ricordi, Bideri, Santojanni, Morano e Gennarelli rimarranno esposti anche gli elaborati dei partecipanti al concorso pensato per le scuole.